Chiama: +39 0586 896759
Scrivi: info@oimmei.com

Oimmei nasce a Livorno da un’idea dei 4 soci fondatori e professionisti dell’IT: Luca Finocchiaro, Simone Figlié, Andrea Fastame ed Ephraim Pepe. Nasce da un’amicizia e da una stima reciproca nata tra i banchi di scuola e tra quelli dell’università, l’ingrediente essenziale per creare un team così forte e coeso. Nasce da 4 professionisti con percorsi differenti che dopo la lunga crisi economica del 2008 si ritrovarono a parlare dell’insoddisfazione del presente e delle potenzialità del futuro.

Non ci potevamo permettere neanche un garage per lavorare insieme e quindi abbiamo iniziato dal tavolo delle nostre cucine. 
Poi, nell’inverno del 2014, affittammo una stanza di 2 metri per 3 in periferia. Un piccolo grande cambiamento.
Quell’anno fu decisivo per la creazione della nostra società. Infatti con il progetto “Europeana Beacon” vincemmo l’Hackaton organizzato dal Polo Tecnologico di Navacchio assieme a Europeana, fondazione che promuove la collaborazione tra musei, archivi, collezioni di audiovisivi e biblioteche di tutta Europa. 
Grazie a questa vittoria avemmo l’opportunità di presenziare al Future Everything Festival, manifestazione che ospita dibattiti e conferenze sul futuro del digitale che si tiene ogni anno a Manchester, dove il progetto Europeana Beacon ebbe la possibilità di mettersi in mostra. Tutto ciò contribuì a mettere in luce le potenzialità del gruppo, sia in rete che sui principali media locali; da qui i primi contatti con realtà importanti del territorio e anche con soggetti internazionali.

Questi successi a livello nazionale ed europeo furono un importante riconoscimento del nostro lavoro e ci diedero la spinta giusta per fare il passo definitivo: Oimmei, oltre che un brand, divenne una società vera e propria, costituita ufficialmente nel febbraio 2015 con ben 2,50€ di capitale a testa. Una data che segnò un traguardo significativo per tutti i componenti del team ma che, al tempo stesso, fu il punto di partenza per una nuova esperienza professionale. 

E ora è doveroso rispondere ad una domanda che tutti ci fanno: perché “Oimmei”? Si tratta di una interiezione tipicamente livornese che esprime un particolare stato d’animo emotivo – insofferenza, sforzo, lamento – in modo estremamente coinciso. Un nome che evidentemente non segue le regole del naming della comunicazione standard. Ma per noi è un nome di riscatto, di rottura e insofferenza verso un certo modo d’intendere il digitale e di sviluppare software, ed è in qualche modo è una versione labronica di Yahoo!

Da quel momento in poi ogni giorno è stato una sfida: siamo nati come studio creativo, ci è stato riconosciuto lo status di Startup e siamo stati incubati fino al 2019 dal Polo Tecnologico di cui, una volta usciti dal percorso di accelerazione, siamo diventati partner.
Da Startup ci siamo consolidati come piccola boutique digitale fino ad arrivare ad essere un’azienda che è capace di offrire servizi di consulenza, di sviluppo e di supporto alla crescita aziendale sugli aspetti più vitali del digitale.

Il lavoro è stato tanto e tante sono state anche le soddisfazioni e i successi. Tra questi ci piace ricordare ricordare la vittoria alle selezioni provinciali e poi regionali del Premio Cambiamenti CNA che ci ha portato a presentare uno dei nostri progetti alla finale nazionale, dove con altre 19 Startup italiane, scelti tra 859 aziende partecipanti, abbiamo dimostrato l’innovatività delle nostre soluzioni. 

Dai nostri primi passi, ne abbiamo fatta di strada. I cambiamenti non ci spaventano, nel corso della nostra storia abbiamo incrementato l’organico del team, che da 4 persone adesso ne conta 13, e cambiato 4 sedi, ma sentiamo di essere ancora soltanto all’inizio di un percorso più grande.

This site is registered on wpml.org as a development site.